Esercizio abusivo della professione Prescrizione reato

Esercizio abusivo della professione quando c'è la prescrizione del reato

Esercizio abusivo della professione. Prescrizione del reato

L’esercizio abusivo della professione è un reato che periodicamente è destinato a salire agli onori della cronaca, per lo meno ogni qual volta vengano smascherati finti professionisti intenti ad operare privi dei requisiti e dei titoli richiesti dalla legge.

Se infatti è vero che le fattispecie possono riguardare diversi ambiti, quelli maggiormente attenzionati riguardano le professioni che hanno ricadute rilevanti sulla sicurezza e la salute pubblica.

La legge all'articolo 348 del Codice penale prevede che

Chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 10.000 a euro 50.000.

Si tratta di un reato particolarmente rilevante, in particolar modo quando ha ad oggetto l’esercizio abusivo di professioni che hanno ricadute sulla salute pubblica delle persone come si verifica nel caso di abuso della professione medica.

Sono numerosi i casi in cui la professione abusiva viene esercitata per anni senza che nessuno nutra un ben che minimo sospetto sulla mancanza di titoli e competenze specifiche, né tanto meno, sia in grado di intervenire.

In quanto si prescrive il reato?

Una recente sentenza della Corte di Cassazione è intervenuta in maniera decisa ritenendo di allungare i termini prescrittivi del reato di esercizio abusivo della professione. Termini che, per la legge, possono arrivare fino a 7 anni e sei mesi. L’aspetto su cui è intervenuta la Suprema Corte riguarda il termine da cui far decorrere la prescrizione. Secondo la decisione contenuta nella sentenza 15894/14, la prescrizione non va calcolata sui singoli atti che danno luogo all'esercizio abusivo, ma a partire dall'ultimo che è stato commesso. 

L’esercizio abusivo della professione si configura infatti, come un reato continuato che, come tale, non è frazionabile in singole condotte ma è reiterato nel tempo a configurare un’unica ipotesi di reato, che termina appunto, con l’ultimo atto commesso in violazione della legge.

Elenco Top Studi legali penalisti in Italia 

Posted in Diritto penale.